Perfect Everything in Everyway

NEWS

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Prossimamente

 PROSSIMAMENTE SUI NOSTRI SCHERMI 

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Tratto dall'omonima saga di romanzi fantasy di Stephen King, uno degli autori di letteratura fantastica più amati al mondo, il film La Torre Nera riporta l'epico viaggio tra mondi paralleli, connessi da un'unica struttura portante che rischia di crollare e condannare così l'universo al medesimo destino. Il giovane Jake (Tom Taylor) racconta a uno psichiatra di essere tormentato da oscure visioni di un mondo "altro": la sagoma di una torre scura che si staglia all'orizzonte, la figura di un pistolero e quella di un uomo in nero si accavallano alle molte sconvolgenti immagini di morte e sofferenza. Durante la seduta, un episodio persuade Jake che non si tratti di semplice suggestione. Lo studio del medico si mette a tremare, il letto e la camera fanno lo stesso al risveglio, e le immagini nella sua testa diventano ogni giorno che passa più crude e reali. I frammenti di sogno che il ragazzo riesce a immortalare nei suoi disegni a carboncino lo conducono a un edificio, dove è nascosto uno strano dispositivo. Il congegno attiva un passaggio per Medio-Mondo, la dimensione parallela "immaginata" da Jake e sull'orlo del collasso. La missione del pistolero, condottiero senza macchia di nome Roland Deschain (Idris Elba), è quella di raggiungere la torre prima che venga espugnata dal perfido stregone Walter O'Dim(Matthew McConaughey), l'Uomo in Nero contro il quale Roland è condannato a combattere in eterno per proteggere il suo e il nostro mondo. L'ambita costruzione rappresenta il "perno" dell'universo e i destini dei due mondi dipendono da essa.

VEDI IL TRAILER

 

 

 

 

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Sequel del fortunato spinoff di The Conjuring - L’Evocazione, Annabelle 2 riprende il tema spiegazzato della bambola posseduta, con un approccio classico ma spaventosamente efficace. Da pelle d'oca. 
Dopo che il loro istituto è andato distrutto, un innocente gruppetto di orfanelle, accompagnato da sorella Charlotte (Stephanie Sigman), viene accolto nell'imponente casa coloniale di un fabbricante di bambole e sua moglie, Samuel ed Esther Mullins (Anthony LaPaglia e Miranda Otto). Entusiaste di abitare in un "castello" grande come quello delle favole, le bambine si precipitano di sopra a esplorare la nuova camera, arredata con tocco romantico e femminile, occupata dai lettini allineati in ferro battuto e tanti giocattoli. Mentre continua a curiosare in giro, una di loro si imbatte in un'invitante porta chiusa a chiave, che il padrone di casa si raccomanda di non varcare. Strani episodi si verificano nel cuore della notte, circostanze misteriose che rimandano alla tragica morte della figlia dei proprietari. Il suono di un giradischi e altri rumori sinistri provengono dalla stanza proibita, e una forza oscura e maligna inizia ad aggirarsi per la casa prendendo di mira le bambine. Quando è chiaro che i loro ospiti giustificano e coprono le azioni della bambola, le giovani vittime si stringono intorno all'istitutrice e iniziano a dire le loro preghiere. 

VEDI IL TRAILER

 

 

 

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Lo scontro fra scimmie e uomini si profila inevitabile. Le prime sono riunite intorno a Cesare (Andy Serkis), protagonista anche di questo terzo film del reboot della serie de Il Pianeta delle scimmie. Condottiero giusto e malinconico, Cesare abbandona presto l'idea di raggiungere la pace con la fazione nemica e, per vendicare le perdite subite tra i suoi simili, dichiara guerra alla razza umana. Di fronte a lui si dispiegano gli squadroni corazzati dello spietato colonnello senza scrupoli interpretato da Woody Harrelson. Quest'ultimo si rifiuta di cedere il pianeta ai primati, e al grido di "siamo l'inizio e la fine", marcia con sue le truppe per distruggerli tutti. Un pugno di scimmie si addentra nel mezzo di una landa innevata alla ricerca di un misterioso fortino, dove si nasconde qualcuno che potrà determinare l'esito del conflitto, le sorti delle due specie e il destino di tutto il pianeta.

VEDI IL TRAILER 

 

 

 

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

Un appuntamento per la sposa ruota intorno all'assurda vicenda di Michal (Noa Koler), piantata dal promesso sposo Gidi poche settimane prima delle nozze. Invece di annullare i preparativi per la cerimonia, la trentaduenne ebrea ortodossa reagisce confidando nella fede che ha abbracciato dodici anni prima, convinta di riuscire a trovare, per intercessione divina, un sostituto marito entro la data stabilita: "ho il luogo, il vestito, l'appartamento. Dio mi troverà sicuramente un marito!". Inizia così la folle ricerca del partner ideale (o da un altro punto di vista, la fuga dalla condizione di single) attraverso una serie di incontri fortuiti e appuntamenti combinati, diretti a incontrare il "vero" amore, senza accontentarsi di un signor qualsiasi che aspetti all'altare vestito di tutto punto. Michal riesce a circoscrivere la rosa dei candidati a una famosa rock star di nome Yos (Oz Zehavi), il quale però non ha alcuna intenzione di osservare lo Shabbat, e all'affascinante professore Assaf, conosciuto quando la data ormai si avvicina. C'è anche il religioso Shimi (Amos Tamam), il proprietario della location del matrimonio, che sin dall'inizio osserva impaziente e divertito gli sviluppi dei deliranti piani di Michal. Resta ancora da dire che seppure gli uomini coinvolti si dimostrino interessati a lei, non è detto che accettino di sposarla con un così breve preavviso. Michal scopirà a sue spese che interpretare la volontà divina non è poi così semplice come pensava.

VEDI IL TRAILER 

 

 

 

 

 

 

Vota questo articolo
(1 Vota)

 

Reduce dallo straordinario debutto nella battaglia in aeroporto di Captain America: Civil War, Spiderman ritorna da protagonista nella prima pellicola Marvel dedicata a lui. Tagliato fuori dalle imprese dei grandi, il giovane Peter Parker (Tom Holland) è stanco dell'eroismo "da quartiere" e sente il bisogno di sconfinare il perimetro rionale per poter dimostrare il suo vero potenziale. Non soltanto alle persone che seguono le gesta dell'Uomo Ragno su Youtube, ma anche e soprattutto al mentore Tony Stark (Robert Downey, Jr.) che, dopo lo scontro tra storici Avengers e piccoli outsider (come Ant-Man) ha preso la questione del ragazzo a cuore. Da quando ha acquisito incredibili abilità fisiche e riflessi di ragno, Peter è passato dall'essere un adolescente ordinario, alle prese con i compiti e la scuola, gli amici invadenti, i bulli, le prime cotte, lo sguardo vigile di zia May (Marisa Tomei), a vestire i panni dell'eroe novello, lanciandosi in missioni pericolose contro avversari spietati e pieni di rancore, e all'insaputa dell'inflessibile Iron Man. Fino a quando un nemico sconosciuto di nome Avvoltoio (Michael Keaton) non minaccia la sua famiglia e i suoi affetti. Allora Spider-Man dovrà mettere da parte l'imprudenza e l'entusiasmo del ragazzino e diventare un eroe adulto e capace. Nel cast troviamo anche la cantante Zendaya, che interpreta la compagna di scuola Michelle, e Jacob Batalon che è Ned, il nerd entusiasta nonché migliore amico di Peter.

VEDI IL TRAILER

 

 

 

 

 

OXER EVENTI